Circolazione stradale

Benvenuti nel Portale 2021

Vai ai contenuti

Fuga dopo investimento e omissione di soccorso: due fattispecie autonome

CIRCOLAZIONE STRADALE
Fuga dopo investimento e omissione di soccorso: due fattispecie autonome

Il reato di fuga dopo un investimento e quello di omissione di soccorso hanno diversa configurabilità giuridica. Nel primo caso - per potersi dire integrato il reato - è sufficiente che il responsabile dell’incidente, riconducibile al proprio comportamento concretamente idoneo a produrre eventi lesivi, si allontani dal luogo del sinistro, senza che sia necessaria la sussistenza di un danno alla vittima. Nel secondo caso, quale elemento soggettivo, rileva anche il dolo eventuale.

(Corte di Cassazione, sez. IV Penale, sentenza n. 14648/21; depositata il 20 aprile)

Così ha statuito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 14648/21, depositata il 20 aprile. La Corte di Appello di Firenze confermava la pronuncia di condanna per fuga ed omissione di soccorso emessa dal Tribunale.
Torna ai contenuti